Torino città magica


In tutto il mondo, Torino è considerata la "città magica". 
I motivi che hanno costruito e consolidato questa fama sono molti; la prima particolarità sta nel fatto che Torino è l'unica città considerata vertice di due triangoli: 
 Torino, Praga e Lione rappresentano il triangolo mondiale della magia bianca. 

Visualizza Triangolo magia bianca in una mappa di dimensioni maggiori

Torino, Londra e San Francisco rappresentano il triangolo mondiale della magia nera.


Visualizza Triangolo magia nera in una mappa di dimensioni maggiori

Nella leggenda, l'incrocio dei due fiumi in città, il Po e la Dora Riparia (statue in piazza San Carlo), rappresenta l'incontro tra il sole e la luna e, per alcune correnti esoteriche, sarebbe anche il punto di incontro di canali energetici planetari che individuano nella città di Torino la "schiena del dragone". 
Il periodo Barocco vede fiorire in Torino splendide costruzioni e palazzi, che stranamente sono spesso decorati con grottesche sculture demoniache, mascheroni, figure zoomorfe, antropomorfe, dragoni e altri animali appartenenti alla simbologia esoterica. Il primo significato che gli viene attribuito è quello di "proteggere" il luogo che adornano; sono infatti poste quasi sempre sui portoni, sugli usci delle porte e delle  finestre. Le immagini che seguono sono relative alla facciata del Duomo di Torino.
Duomo di Torino
Figura zoomorfa

Proprio nel Duomo, la cupola del Guarini racchiude la Sindone ovvero il Sacro Lino, la più preziosa  reliquia della Cristianità ma anche il simbolo più potente della magia Bianca.

Duomo di Torino
Teschio di caprone sopra coppia di felini

Duomo di Torino
Mascherone demoniaco